Vai ai contenuti

"I libri seri non istruiscono, interrogano"

Nicolás Gómez Dávila

Solo chi scrive può capire chi scrive

Condivide la forza di una passione, le esigenze, i desideri, le aspettative. Noi siamo qui per questo. Perché non siamo editori, critici, editor, giornalisti prestati alla scrittura creativa, ma da sempre scrittori.
Per questo possiamo aiutarvi.
A trovare la vostra strada, ad esprimere il vostro mondo, a riuscire meglio in quella che Vittorini definisce una magia. Perché voi siete noi. Perché vi conosciamo bene.

PONTE DI CARTA | Home Page

Ponte di carta è un’agenzia letteraria che nasce con un duplice intento:

  • Aiutare gli autori esordienti a migliorare il proprio stile rendendo più appetibili per le case editrici i testi da loro elaborati (racconti, romanzi, tesine, saggi).
  • Facilitare gli esordienti nel trovare una dimensione stilistica personale che possa contraddistinguerli e far emergere la loro vera voce.

Ponte di carta offre dunque un’ampia gamma di servizi mirati alla valorizzazione del testo (correzione di bozze, editing, consulenza letteraria e valutazione manoscritti, elaborazione e revisione di testi) e propone corsi di scrittura creativa per tutti coloro che vogliono esercitarsi nell’arte della parola scritta.

news

Ricordami la colpa

Ricordami la colpa

(di Antonella Valente) Presentato il nuovo romanzo di Roberta Di Pascasio dal titolo "Ricordami la colpa" Ognuno di noi è ossessionato da una colpa, da un rimpianto o da una responsabilità cui è venuto meno. Il rimpianto di Sibilla, protagonista de “Ricordami la colpa”, il nuovo libro della sc...

La grazia del demolitore

La grazia del demolitore

“Glauco ha conosciuto la smania notturna degli affamati, un tormento profondo che anno dopo anno ha agito al pari di una tara genetica, deformando le sue ambizioni e facendogli percepire come difettoso qualsiasi slancio diverso dall’accumulare potere.”  Glauco è uno dei costruttori più facoltosi e spietati della cit...

La teologia del cinghiale

La teologia del cinghiale

Non un semplice romanzo, ma una vera e propria avventura. Lo abbiamo scelto non tanto perché ha vinto il Premio Campiello opera prima e il premio Bancarella, ma perché attratti dal titolo singolare “La teologia del cinghiale”, da una copertina altrettanto dissacrante e soprattutto dalla vita del suo autore, Gesuino ...

ultimi lavori