Vai ai contenuti

Ponte di Carta | Chi siamo

ponte di carta logo dell'agenzia

Ponte di carta è un’agenzia letteraria.

L’immagine del ponte vuol essere simbolo di passaggio, di movimento e di condivisione, rappresentare l’occasione che l’agenzia offre a tutti gli amanti della scrittura e della letteratura di indirizzarsi verso la capacità di autoanalisi e il miglioramento delle proprie abilità narrative e stilistiche e di orientarsi nel frammentario mercato editoriale.

Noi stessi siamo scrittori e vogliamo stare dalla parte di chi scrive racconti, articoli, tesine, saggi, di chi vive la scrittura come passione e di chi vorrebbe viverla come un lavoro, di chi è interessato a conoscere le intricate dinamiche del panorama editoriale per potersi orientare e di chi ha soltanto bisogno di una consulenza, un “ponte” che attraversi il mondo della letteratura e della parola scritta.

A tutti auguriamo la realizzazione del proprio sogno, che può essere la pubblicazione con una casa editrice ma anche la presa di coscienza dei punti di forza e delle aree di miglioramento della propria scrittura.

Perciò la nostra priorità è non soltanto quella di trovare romanzi potenzialmente pubblicabili (anche perché la nostra etica professionale ci impone una selezione rigorosa), ma anche di aiutare gli esordienti a individuare la propria dimensione, la cifra stilistica che possa contraddistinguerli.
Questa la consideriamo una grande conquista a cui tutti dovrebbero aspirare.

Roberta Di Pascasio è la responsabile del progetto. Ha scritto il romanzo dal titolo “Le porte di Cocteau” (editore Giulio Perrone, Roma, 2007); il romanzo dal titolo “e-mozioni da poco” (editore Edimond Srl, Città di Castello, 2012), Premio Città di Castello; la raccolta di racconti dal titolo ”L’amore si impara” (Giovane Holden edizioni, Viareggio, 2015), all’interno della quale è presente il racconto omonimo vincitore del Premio Nazionale Letterario Bukowski 2014; il romanzo dal titolo “Ricordami la colpa” (Alter Ego edizioni, Viterbo, 2016).

Il racconto dal titolo “I confini del gioco” (2° classificato a NeroPremio per racconti fantastici) è pubblicato sul sito “La Tela Nera”; il racconto “L’amore si impara” (1° classificato al Premio Nazionale Letterario Bukowski) è presente nell’antologia  “Bukowski. Inediti di ordinaria follia” edita da Giovane Holden edizioni, 2014.

Sonia Ciuffetelli collabora con Roberta. Ha pubblicato due raccolte di racconti, la prima dal titolo “Ordinaria nevrosi dell’anima” (editore Tracce, Pescara, 2003) e la seconda intitolata “Lampi d’ingenuo” (editore Giulio Perrone, Roma, 2008), con cui ha vinto il premio letterario “Logos”; ha pubblicato una raccolta di poesie dal titolo “Petali di voce” (editore Giulio Perrone, Roma, 2010). È stata finalista nel concorso letterario “Moak” con il racconto intitolato “Il cappotto arancio”; è arrivata terza nei concorsi letterari “Nuove scrittrici” e “Storie di donne – Poesie di donne”, rispettivamente con il racconto “Ordinaria nevrosi dell’anima” e con la lirica “Schiava”. Ha pubblicato il saggio dal titolo “Non ho vergogna a dirlo. Sabatino Ciuffini: poeta e sceneggiatore” (Portofranco editore, L’Aquila, 2016).

Completano il team collaboratori per traduzioni, editing, ufficio stampa.